Copertura parchi carbone a Bragno: la mia interrogazione al MIT

il 5 agosto 2015 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

Interrogazione al Ministero Infrastrutture e Trasporti

Premesso che

Il trasporto delle rinfuse sbarcate presso il il Terminal Alti Fondali del Porto di Savona, sino ai parchi deposito di San Giuseppe di Cairo, oltre l’Appenino Ligure, tramite un sistema integrato di trasporto costituito da nastri trasportatori e da due linee funiviarie, viene effettuato da Funivie S.p.A., a cui il Ministero dei Trasporti, nel 2007, ha assegnato gli impianti di trasporto in concessione venticinquennale.

Nella Convenzione fra il Ministero dei Trasporti – Dipartimento Trasporti Terrestri – e la Società “Funivie S.p.A.” stipulata il 15.11.2007 a seguito dell’Accordo di Programma per l’attuazione degli interventi di rilancio dello sviluppo della Valle Bormida del 18.3.2006, era prevista la copertura dei parchi carbone di Cairo M.tte – Loc. Bragno.
Sin dall’inizio, il Comune di Cairo Montenotte ha sostenuto la necessità di esecuzione di tale opera, indispensabile in termini di ambientalizzazione del sito e ha gestito le Conferenze dei Servizi al fine di vagliare e autorizzare il progetto di copertura parchi, così come presentato dalla società proponente Funivie S.p.A..

Le risorse necessarie per la copertura dei parchi sono state messe a disposizione da parte del Ministero dei Trasporti nell’ambito della convenzione stipulata con Funivie Spa.

Nel marzo 2012 il Comune di Cairo M.tte (prot. 6989 dell’8.3.2012) aveva segnalato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti criticità e ritardi nell’esecuzione dell’opera, confermando inoltre di avere realizzato tutte le procedure e tutti gli atti di propria competenza, e aveva sottolineato la necessità di avere chiarezza e rassicurazioni da parte del Ministero in merito alla effettiva realizzazione del progetto.

Nel riscontrare (con prot. R.U. 4374 CC: 1212.TPL) la nota del Comune di Cairo M.tte, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Direzione Generale per il Trasporto Pubblico Locale – Div. 4, il 22 giugno 2012, ha precisato che quella Direzione “ha più volte, fermamente, sollecitato la Società esercente Funivie S.p.A. affinché venisse concluso celermente l’iter relativo all’intervento in oggetto”, e che verificato l’iter della procedura, “non risultano – a conoscenza della scrivente – ulteriori elementi impeditivi atti a ritardare l’avvio dei lavori”.

La comunicazione dell’inizio lavori era pervenuta al Comune da parte dalla Società con dichiarazione del 20.05.2013 prot. 12855.
Gli Uffici competenti del Comune di Cairo M.tte hanno eseguito un primo sopralluogo presso le aree interessate al fine di verificare l’avvenuto inizio lavori.

Una ulteriore visita al fine di accertare lo stato di avanzamento dei lavori è avvenuta il 29 giugno 2015; in tale occasione è stato verificato che, nella sostanza, sono stati realizzate solo opera di rimozione, demolizione e posa in opera della recinzione di cantiere.

Successivamente rappresentati della Società Funivie S.p.A. hanno comunicato al Comune di Cairo M.tte, che è in atto contenzioso tra le parte committente e il consorzio esecutore delle opere per “gravi inadempienze contrattuali” per lavori derivanti dall’appalto con revoca dell’incarico.

La documentazione relativa a queste ultime fasi, che testimonia come risulti sospesa la realizzazione del progetto di copertura dei parchi carbone, è stata inviata al Ministero Infrastrutture e Trasporti il 15 luglio scorso e ulteriormente sollecitata nei giorni successivi, con la richiesta di un incontro di approfondimento con carattere d’urgenza, al fine di verificare lo stato dell’arte e attuare le iniziative necessarie allo sblocco della situazione.

per sapere:

se intenda riscontare la richiesta del Comune relativa alla sospensione dei lavori di copertura dei parchi carbone in località Bragno del Comune di Cairo Montenotte, presso l’impianto esercito da Funivie S.p.A.

quali iniziative intenda assumere per assicurare che tali i lavori riprendano e siano portati a compimento, secondo gli accordi stipulati a suo tempo


« »

Scroll to top