Delega Lavoro: i primi risultati del lavoro in Commissione

il 17 novembre 2014 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

Ieri abbiamo iniziato in Commissione la discussione e le votazioni sulle modifiche alla Delega Lavoro. Questi i primi risultati:
• E’ più esplicito il fatto che forme di lavoro come i co.co.co. saranno superate
• Sono meglio precisate le questioni relative al coinvolgimento dei beneficiari di ammortizzatori sociali in attività a beneficio delle comunità locali, ma anche in altre attività in diversi contesti, e all’incentivazione della ricerca attiva di una nuova occupazione
• Il tema dell’accesso alla cassa integrazione straordinaria quando le aziende chiudono è stato accantonato per trovare una soluzione convincente.

Il governo insiste sulla necessità di evitare che la cassa integrazione nei casi di cessazione di attività si trascini, in modo improprio, senza che ci sia la possibilità di ripresa di quella produzione; chi non ha più un lavoro deve essere accompagnato con altri strumenti di sostegno a reddito e proposte di ricollocazione.

La Commissione (ci sono emendamenti di diversi gruppi, compreso il Pd) ha messo in evidenza le conseguenze concrete che produrrebbe nell’immediato una norma simile, in molte situazioni di crisi, e comunque la necessità di distinguere i casi in cui sia prevedibile una ripresa produttiva: la cassa integrazione è uno deli strumenti per agevolare l’arrivo di altri imprenditori a rilevare l’attività. Su questo argomento torneremo: attendiamo ora una proposta del Governo

Si è avviata anche una prima discussione sul “contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti”, ma questo argomento sarà approfondito quando affronteremo la parte della Delega che riguarda le forme di contratto di lavoro

Oggi riprendiamo da “servizi per il lavoro e politiche attive”


« »

Scroll to top