E’ tempo di unire l’Europa, per cambiarla

il 11 maggio 2019 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

Nel Consiglio nazionale dell’economia del lavoro sono rappresentate tutte le grandi organizzazioni sociali ed economiche, i sindacati dei lavoratori e delle imprese.
Hanno scritto in un documento comune che è importante andare votare il 26 maggio per dire con chiarezza:
E’ TEMPO DI UNIRE L’EUROPA, PER CAMBIARLA.
Cambiarla come?
La proposte sono niente male, davvero.
-aumentare gradualmente le risorse dell’Unione al 3% del PIL per progetti comuni sulle priorità economiche e sociali, senza comportare aggravi a carico di lavoratori e imprese (e quindi prendendo le risorse da rendite e ricchezza accumulata)
- contrasto alle diseguaglianze e alle povertà, reddito minimo, indennità europea di disoccupazione, lotta al dumping contrattuale, gestione europea delle migrazioni;
- più investimenti e innovazione, e un regia europea, per un modello di sviluppo sostenibile: green economy, intelligenza artificiale, infrastrutture materiali e immateriali, economia sociale, agricoltura ecologica
- un anno di Erasmus per tutti i giovani europei
- piano europeo per la formazione continua e digitale
- elezione diretta del Parlamento europeo
- potenziamento del dialogo sociale e sostegno alla contrattazione collettiva
- promozione di consultazioni dirette dei cittadini


« »

Scroll to top