Fatti concreti – Agricoltura

il 20 febbraio 2018 | in Blog | da studiowiki

Stampa post Stampa post

In questi anni di lavoro parlamentare abbiamo dato l’importanza che meritano agli agricoltori e al loro lavoro, più che nel passato.

Un elenco sintetico delle nuove norme approvate:
- la legge 154 che sostiene e promuove le diverse filiere agricole, e dovrà semplificare gli adempimenti amministrativi, riordinare gli strumenti di gestione del rischio in agricoltura: prevede forme di assistenza per la partecipazione ai programmi di aiuto europei.
- la legge sulla agricoltura sociale e quella per la valorizzazione della biodiversità agraria e alimentare
Ci sono anche le leggi contro lo spreco alimentare e quella per la valorizzazione dei piccoli comuni
- per le aziende agricole sono state adottate numerose misure in materia fiscale, per ridurre il carico di IRPEF, IMU e IRAP e previsti incentivi agli investimenti
- ci sono norme per sostenere il ricambio generazionale, per il subentro di giovani nelle imprese agricole; la legge contro il caporalato, oltre a contrastare una vera forma di nuova schiavitù, contrasta la concorrenza sleale
- si sono realizzati vari interventi per singoli settori e filiere agricole

Come sempre, le leggi vanno applicate ed è importante capire se le nuove norme abbiano avuto effetto nella realtà concreta: e cosa fare per superare ostacoli e blocchi burocratici.

Anche nel nostro territorio i contatti con le associazioni delle imprese del settore sono stati costanti e ci siamo occupati delle emergenze della Liguria. Purtroppo, molto del nostro impegno è stato assorbito dalla necessità di ridurre il danno prodotto dagli errori di altri: dalla Regione Liguria, che ha sbagliato la procedura per i risarcimenti per i danni dell’alluvione del 2014: questo porterà un ritardo di un anno, ma senza il nostro intervento i risarcimenti della protezione civile non sarebbero proprio arrivati; della agenzia nazionale che si occupa di fare avere alle imprese i finanziamenti previsti dai progetti della Comunità Europea: e la Regione, ancora un a volta, ci ha messo del suo, non cercandoper tempo, come altre hanno fatto, vie alternative.

C’è ancora molto da fare, ma in questi anni abbiamo accumulato un bel patrimonio di soluzioni e sostegni economici su cui le impresse e tutta la filiera agricola, di trasformazione e agrituristica, possono contare. E da qui si può andare avanti

Cose fatte

Cose da fare

Dal Programma elettorale del Pd

Le tre A: agricoltura, alimentazione, ambiente


« »

Scroll to top