Il Ministero risponde alla nostra interrogazione sulla sicurezza del lavoro portuale

il 13 gennaio 2017 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

Sono stati gravi e numerosi gli incidenti in ambito portuale: serve un aggiornamento normativo per tutelare maggiormente la sicurezza dei lavoratori, ecco cosa penso al termine della Commissione Lavoro della Camera in cui il Ministero del Lavoro, con la Sottosegretaria Biondelli, ha risposto all’interrogazione a mia prima firma, presentata da deputati liguri e siciliani del Pd, nella quale era stato chiesto di “avviare una sollecita verifica, con il pieno coinvolgimento delle organizzazioni di rappresentanza dei lavoratori e dei datori di lavoro, allo scopo di rivedere l’attuale disciplina in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nei settori dei trasporti, uniformandola, attraverso strumenti normativi adeguati, con i parametri e gli standard generali dettati dal Testo unico per la sicurezza sul lavoro (Dlgs 81/2008) che riguarda l’insieme dei lavoratori.

Nel giro di poche settimane nei porti italiani hanno perso la vita 5 lavoratori marittimi, a conferma di come questo settore abbia ancora un indice di incidenti gravi o mortali  troppo elevato.

La prevenzione degli incidenti e la tutela della salute è una attività complessa; esistono buone pratiche e accordi territoriali, come nel caso della Liguria, che affrontano le molte criticità presenti e realizzano un coordinamento importante tra i diversi soggetti coinvolti. E’ necessario che la normativa sia adeguata, chiara e dia a tutti questi questi soggetti gli strumenti necessari per intervenire.

Il Ministero del Lavoro ha confermato la necessità di un aggiornamento normativo finalizzato ad armonizzare le norme di settore (portuale, marittimo, ferroviario e delle navi da pesca) con il Testo unico sulla sicurezza, consapevole dell’importanza e delicatezza della questione, e si è dichiarato pienamente disponibile a ogni forma di collaborazione in merito. Abbiamo chiesto alla Sottosegretaria Biondelli di tradurre questa disponibilità nell’impegno a convocare rapidamente le organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle imprese, di concerto con gli altri ministeri competenti, a partire da quello delle Infrastrutture e dei Trasporti, per individuare i contenuti e gli strumenti per realizzare l’obiettivo su cui si è convenuto.

Testo dell’interrogazione sicurezza lavoro marittimo portuale

Risposta Ministero Trasporti a interrogazione Giacobbe sicurezza lavoro marittimo portuale


« »

Scroll to top