Iniziativa dei Comuni turistici costieri: la mia lettera ai Sindaci

il 29 giugno 2015 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

Ai Sindaci dei Comuni di Andora, Laigueglia, Alassio, Albenga, Ceriale, Borghetto S.S., Loano, Pietra Ligure, Borgio Verezzi, Finale Ligure, Spotorno, Noli, Bergeggi, Varazze, Celle Ligure, Albisola Superiore, Albisola Marina.

 

Cari Sindaci,

 

ho ricevuto la nota con la quale mettete in evidenzia i particolari problemi che affrontano i Comuni turistici costieri della nostra Provincia.

In generale, la condizione delle autonomie locali è stata messa a dura prova negli anni scorsi, con la riduzione dei trasferimenti e poi con una riorganizzazione delle competenze e della finanza locale che ha proceduto a tappe forzate ed anche con contraddizioni evidenti.

Una speciale condizione è quella dei comuni che registrano variazioni significative della popolazione per effetto dei flussi turistici, e per quelli che fanno da capofila “di fatto” dei piccoli enti che gravitano sulle aree costiere. Queste specificità devono essere riconosciute.

Una ripresa, forse più meditata, ma al tempo stesso accelerata, del processo di costruzione delle Unioni è una delle risposte; ma occorre proseguire sulla strada della revisione di alcune delle scelte adottate a livello nazionale.

La possibilità di utilizzare le risorse, di cui pure i Comuni potrebbero disporre, ma che sono rimaste bloccate per il Patto di Stabilità Interno, è uno dei fattori su cui puntare, e che in parte ha già registrato aperture, come ad esempio, da ultimo, la possibilità di escludere dal Patto di Stabilità le spese per la messa in sicurezza degli edifici scolastici.

La conversione in legge del decreto “enti locali”, che ha iniziato nei giorni scorsi il proprio iter parlamentare, è esattamente l’occasione utile per approfondire, con tutti gli  enti locali della provincia, i temi di comune interesse e  le specifiche questioni, quali quelle che voi proponete.

Credo infatti che quello sia il terreno e quelli gli interlocutori giusti per condurre una battaglia nei confronti dal Governo nazionale per affermare il ruolo e le istanze dell’ente, il Comune, che più da vicino risponde ai bisogni crescenti dei cittadini e delle cittadine, delle imprese e dei lavoratori.

 

E dunque, a presto

 

Anna Giacobbe

Deputata del Partito Democratico


« »

Scroll to top