ORDINE DEL GIORNO: AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA – 18.06.2013

il 18 giugno 2013 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

La Camera,
premesso che:
il prolungarsi della recessione ha acuito  la condizione di disagio economico di larga parte della popolazione, rischiando di mettere a repentaglio la tenuta sociale del Paese; il Governo, mediante l’emanazione del presente provvedimento, ha mostrato  consapevolezza del profondo e perdurante stato di crisi in cui versa l’Italia e della necessità di reperire le risorse volte alla copertura dei costi relativi agli ammortizzatori sociali in deroga, divenuti in questi anni un indispensabile strumento di sopravvivenza per centinaia di migliaia di persone;

le problematiche attinenti a tale materia rimangono, purtroppo, numerose, sia per ciò che concerne la necessità di reperire risorse sufficienti a  coprire l’intero fabbisogno dell’anno in corso che per quel che riguarda alcuni aspetti di tipo procedurale, i quali, impedendo un rapido utilizzo delle somme erogate, comportano gravi ripercussioni sulla vita dei lavoratori e delle loro famiglie;
nell’ambito di una congiuntura economica che rischia di innescare profonde fratture sociali, è necessario operare con la massima urgenza al fine di accelerare e rendere più rigorosi i tempi intercorrenti tra l’accoglimento della domanda di cassa integrazione e la relativa erogazione delle risorse, consentendo cosi ai lavoratori interessati di non tardare a beneficiare di un indispensabile supporto economico;
inoltre, al fine di rendere lo strumento degli ammortizzatori sociali maggiormente efficiente ed equo, occorre adoperarsi per modificare i criteri di ripartizione delle risorse tra le regioni, superando il riferimento alla spesa storica e introducendo un criterio più consono alla reale distribuzione nel territorio nazionale delle situazioni sulle quali intervenire;
impegna il Governo
stante l’accoglimento della domanda di concessione degli ammortizzatori sociali, ad adottare tutti i provvedimenti utili ad accelerare i tempi di erogazione delle relative risorse, stabilendo criteri certi e rigorosi;
a rivedere il sistema di ripartizione delle risorse tra le regioni, valutando la possibilità di superare il riferimento alla spesa storica e di adottare, invece, criteri che tengano anche conto dell’aumento delle richieste di ammortizzatori sociali provenienti dai vari territori.

 

Fontana, Giacobbe


« »

Scroll to top