Punti di partenza in tema pensioni: le organizzazioni sindacali

il 14 settembre 2018 | in Articoli | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

mi concederete di ricordare brevemente quello che in questi anni è stato ottenuto con l’iniziativa sindacale: è da lì che Cgil Cisl Uil ripartono nel confronto che hanno da tempo chiesto al Governo:
- Primi strumenti, certo ancora insufficienti, per anticipare il pensionamento, con delle priorità per chi ha difficoltà maggiori, sul lavoro e nella vita: Ape sociale, Ape volontaria, anticipo pensionamento per lavoratori precoci, estensione Isopensione, “Rita”
- Riconoscimento delle “diversità dei lavori”, intanto per 15 tipologie di lavori “gravosi” (che potranno essere estese) e miglioramento delle regole per i lavoratori impegnati in lavori usuranti; avvio di una revisione, molto parziale e ancora sperimentale, del meccanismo di adeguamento automatico all’aspettativa di vita, non più “uguale per tutti”
- Salvaguardia esodati: con otto provvedimenti, la grande maggioranza degli esodati può accedere alla pensione con le regole “pre-Fornero”
- Opzione donna: correzione delle circolari che davano interpretazioni restrittive, per completare correttamente la applicazione della norma originaria
- Valore delle pensioni in essere: parificazione della no-tax area dei pensionati ai dipendenti; aumento della “quattordicesima” e ampliamento della platea dei destinatari; impegno al ripristino di un più favorevole meccanismo di rivalutazione per aumento del costo della vita, a partire dal 2019
- Previdenza complementare: parificazione del trattamento fiscale dei pubblici ai dipendenti privati; parziali novità positive nelle modalità di adesione
- Valorizzazione lavoro di cura: nell’Ape sociale, riduzione requisito anzianità contributiva di un anno per figlio (sino a due) per le donne
- Cumulabilità senza oneri dei contributi versati in tutte le casse, comprese le casse professionali
- Cancellazione di tutte le penalizzazioni per le pensioni percepite prima dei 62 anni
- Riduzione contributo previdenziale per gestione separata per il lavoro parasubordinato e libero professionale.


« »

Scroll to top