Stabilità: il lavoro che ci attende

il 12 gennaio 2016 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

Le cose positive che abbiamo inserito nel testo della Legge di Stabilità ci consegnano altro lavoro e impegni pressanti per le prossime settimane.

Sui temi delle pensioni in generale, ho scritto nei giorni scorsi alcune note e raccontato cosa ci aspetti nei mesi a venire: vi rimando a quelle.

Ci sono altri argomenti che riguardano da vicino vicende savonesi; in particolare:

Danni alluvionali alle imprese agricole per gli eventi del novembre 2014
I Ministeri dell’Economia e dell’Agricoltura si sono impegnati a realizzare un incontro congiunto, con le istituzioni Liguri, dedicato specificamente alla nostra regione e alla verifica delle modalità per dare la migliore risposta possibile alle esigenze presenti in quella realtà. Sono appuntamenti che vanno costruiti e seguiti con attenzione

Amianto
per lavoratori messi in mobilità da aziende chiuse, che abbiano ottenuto in via giudiziale definitiva il riconoscimento dell’esposizione all’amianto e che (avendo presentato domanda dopo il 2 ottobre 2003) avevano diritto al beneficio ridotto (1,25 e non anticipazione della possibilità di andare in pensione) sarà possibile, ancora per tutto il 2016, chiedere venga riconosciuto il beneficio pieno, che permette quindi anche l’anticipazione del pensionamento.
Ora occorre fare il punto, anche con Sindacati e Patronati, su quali siano le situazioni che questa norma della Legge di Stabilità permette di risolvere e quali rimangano ancora aperte

per attivare il Fondo per le vittime “per esposizione all’amianto nell’esecuzione delle operazioni portuali” (che concorrerà al pagamento, in favore dei superstiti di coloro che sono deceduti per le patologie asbesto-correlate, di quanto agli stessi superstiti è dovuto a titolo di risarcimento del danno come liquidato con sentenza esecutiva”), è necessario che venga emanato, entro febbraio, un decreto del Ministero del lavoro, di concerto con il MEF, per stabilire procedure e modalità di erogazione delle prestazioni: procedura da seguire affinché siano garantiti i tempi ed i contenuti previsti

In generale, è importante che la Legge di Stabilità abbia riconosciuto che il tema degli danni che derivano dall’esposizione all’amianto è questione ancora aperta, e che a questo fine siano state destante risorse

Prefetture e riorganizzazione del Ministero dell’Interno
La Legge di Stabilità, con un emendamento approvato alla Camera, ha corretto la decisione di sopprimere alcune Prefetture/Questure/Comandi VVF, Savona compresa.
Ma la riorganizzazione della presenza dello Stato nei territori si dovrà fare, sulla bea delle nuove norme per la riforma della Pubblica Amministrazione
L’elemento essenziale di quel nuovo modo di concepire la presenza dei servizi dei ministeri nei territori è la costruzione di un punto di contatto unico tra amministrazione periferica dello Stato e
cittadini, l’”Ufficio territoriale dello stato” nel quale confluiranno tutti gli uffici periferici delle amministrazioni civili dello Stato. L’intenzione non è affatto quella di lasciare tutto come sta. Fare una vera rivoluzione nei ministeri ed anche nelle loro burocrazie decentrate non sarà facile, sarà una vera battaglia culturale e politica: una sfida per tutti.

Anche da questo punto di vista, la Legge di Stabilità ci consegna il compito di lavorare a quella riorganizzazione senza tentennamenti o rinvii.


« »

Scroll to top