Tirreno Power: l’azienda assuma impegni

il 7 luglio 2016 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

La vicenda Tirreno Power suscita preoccupazione crescente anche alla luce della posizione assunta dall’azienda alla riunione che si è tenuta lunedì scorso al Mise: e’ evidente che senza un impegno concreto e responsabile non si può risolvere un problema che non riguarda solo i lavoratori in esubero, ma l’intero indotto delle centrali del gruppo presenti in Italia (Civitavecchia, Napoli e Vado-Quiliano) e l’economia delle realtà locali nelle quali sono collocate.

L’azienda ha disatteso gli impegni presi e questa irresponsabilità si è riversata interamente sui lavoratori: tutti sono chiamati a fare la propria parte e in tal senso chiediamo al Governo di esercitare un diritto sacrosanto su Tirreno Power, quello cioè di pretendere un impegno preciso.

Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha più volte sottolineato la necessità di convertire la produzione energetica a carbone: ora bisogna attuare concretamente questa strategia, prevedendo strumenti adeguati.

E’ inoltre necessario che all’interno di un’operazione di salvaguardia dei lavoratori e dell’indotto siano previste, nelle situazioni che lo richiedono, azioni di supporto all’economia locale che in questi anni ha risentito pesantemente del disimpegno dell’azienda.


« »

Scroll to top