Tirreno Power, l’incontro con i lavoratori

il 17 marzo 2014 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

Questa mattina, davanti ai cancelli della Tirreno Power, ho incontrato le persone che lavorano in centrale, dipendenti diretti e delle ditte che eseguono lavori in appalto. Sono donne e uomini che, per una buona parte, sono anche cittadini di questo territorio e vivono con grandissima apprensione l’incertezza del loro presente e del loro futuro. Le risposte di cui hanno bisogno investono sia le prospettive di lavoro e la tutela del reddito, sia la qualità dell’ambiente e le condizioni di salute, oggi e in avvenire.
Come istituzioni locali, parlamentari e dirigenti del Pd, abbiamo chiamato ad affrontare la questione i ministeri dell’Ambiente, delle attività Produttive, della Salute e del Lavoro.
E’necessario che tutto il Governo, ai massimi livelli, diventi l’interlocutore del nostro territorio e che siano compiute scelte chiare, a partire da quelle che riguardano il ruolo di quella centrale nelle politiche energetiche nazionali. L’azienda deve assumersi tutte le sue responsabilità, non solo di fronte alla Magistratura: deve mettersi nelle condizioni di investire per realizzare gli obiettivi di abbattimento dell’inquinamento attraverso l’uso delle migliori tecnologie disponibili, e di essere affidabile nell’esecuzione dei controlli e nel rispetto delle prescrizioni. Nessun alibi deve esserle concesso. Se è in grado lo faccia, altrimenti la reazione dello Stato, a partire dal Governo, non può essere quella di “chiudere”; piuttosto decida allora di sostituirsi.


« »

Scroll to top