Un’Agenda sociale per l’unità del PD e del Governo

il 23 luglio 2016 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

Tra tante discussioni che guardano alla punta delle scarpe, dentro e fuori il Pd; tra chi cita sempre il “sociale”, ma non dice mai di cosa si tratti davvero,e chi si occupa solo di regole e di “di cosa farò io da grande”: il punto di vista di chi ha lavorato in questi anni per tenere insieme il bisogno di cambiare profondamente le regole del lavoro e delle pensioni e la consapevolezza che si può fare solo se tutto il Pd riconosce l’importanza di queste cose, e agisce di conseguenza. Su tutto questo il gruppo Pd in Commissione Lavoro alla Camera ha prodotto proposte, ha elaborato un pensiero che può essere utile a tutto il Pd e al nostro Governo. Solo su queste cose si ricostruisce l’unità del Pd, non su posizionamenti dei singoli o accordi tra correnti. Delle nostre beghe le persone ne hanno le tasche piene: ma si aspettano ancora qualcosa da noi. Quel che scrivono Cesare e Luisa è patrimonio di tanti di noi: io mi ci riconosco, ci ho lavorato anch’io.
Proviamo a ripartire da queste cose.

Articolo de L'Unita' 23.07.2016


« »

Scroll to top