Venerdì 2 ottobre alle 16 a Savona

il 25 settembre 2015 | in Archivio, Blog | da Anna Giacobbe

Stampa post Stampa post

Ho pensato che fosse giusto dare conto a chi mi ha eletta in Parlamento di come io abbia vissuto questi due anni e mezzo da deputata e di cosa abbia provato a fare per la mia terra.
Siamo a metà mandato, se la legislatura arriverà alla sua conclusione naturale; che sia quel che sia, è arrivato il momento di fare due conti su quello che si è fatto e soprattutto di decidere insieme cosa valga la pena di fare ancora.
Ho interpretato il mio ruolo come “deputata del territorio”. Non avrei saputo fare diversamente: sono attaccata a questi luoghi e alle persone che ci abitano.
La vicinanza con le persone in carne ed ossa, con i loro problemi e le loro speranze, è per me molto importante: per provare a rimanere quella che sono sempre stata, con i miei limiti, certo, e con i miei valori, con quel po’ di esperienza che ho messo insieme occupandomi di lavoro e di pensioni per tanti anni. Ho cercato e cerco di farlo con un preciso punto di vista, facendo i conti con una condizione esistenziale che “fa la differenza”: quella delle donne.
Abbiamo bisogno di grandi cambiamenti, dobbiamo sapere affrontare la modernità, non rimanere indietro, non attardarci nelle nostre comode convinzioni e certezze.
Quello che importa è avere una direzione di marcia riconoscibile.
Giustizia sociale e libertà continuano ad essere i due binari che vale la pena seguire: valore delle differenze e uguaglianza sostanziale; diritti delle persone e pari opportunità non solo nei punti di partenza, ma nei punti di arrivo: altrimenti arrivano sempre i soliti.
Tutto questo si declina nei fatti concreti che riusciamo a produrre, con scelte nazionali che riguardano la vita concreta delle persone e la possibilità di dare prospettive al nostro territorio.
Da soli non si può. Serve un soggetto collettivo, un partito, che ci dia gli strumenti per andare avanti insieme. E’ difficile, oggi, avere una fiducia vera in questa possibilità.
Ma dipende anche da noi: “noi siamo l’equipaggio, ognuno è passeggero e capitano”.
A proposito, nella filastrocca di Rodari, fa rima con “andremo lontano, se avremo coraggio”
Ti aspetto venerdì 2 ottobre alle ore 16 presso la sala consiliare della Provincia di Savona in via Sormano, con me ci sarà Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera

AnnaInvito


« »

Scroll to top